Jacopo Giachetti

Sconfitta all’esordio in campionato per la Stella Azzurra Roma

Dopo il buon percorso in Supercoppa LNP, parte il campionato di Serie A2 2022/23 per la Stella Azzurra Roma, impegnata all’esordio contro una delle migliori squadre del girone, la Reale Mutua Torino. Al Pala Gianni Asti la squadra di coach Bechi (ex del match così come Jacopo Giachetti per i capitolini, mentre dall’altra parte è il lungo Tommaso Guariglia ad essere stato uno stellino) si ritrova però sconfitta da un convincente team locale.

Ad aprire le danze sono il jumper di DeMario Mayfield e il floater di Luca Vencato, con l’appoggio di Guariglia. i liberi di Jackson e il contropiede di De Vico a conferzionare il break di 10-0 con cui i padroni di casa iniziano il match. I tre falli di Rullo a metà quarto complicano le rotazioni dei capitolini, che con Nazione e Wilson cominciano a loro volta a mettere punti a referto per il 16-6 a quattro minuti e mezzo dal termine della prima frazione. I romani prendono le misure ai torinesi, riavvicinandosi nel punteggio: il floater di Jacopo Giachetti porta lo svantaggio sotto la doppia cifra, l’appoggio di Nazione da sotto lo fissa a 6 punti (20-14) a fine primo quarto.

Torino inizia con rinnovata aggressività difensiva la seconda frazione, portando pressione a tutto campo così come la Stella Azzurra Roma che con il semigancio di Chiumenti rosicchia un altro punto di svantaggio (23-18 dopo due minuti e mezzo del secondo quarto). La tripla di Nikolic riporta i capitolini a -2, prima che i padroni di casa piazzino un nuovo break: 11-0 (con 6 punti personali di Guariglia, a colpire sia da sotto che da fuori) per il 34-21 per Torino a cinque minuti e mezzo dall’intervallo. Mentre arriva il quarto fallo di Rullo, Visintin con un bel passo e dentro interrompe temporaneamente il parziale dei locali, che toccano il +17 prima dei 5 punti di seguito di Wilson che porta il punteggio sul 40-28 a tre minuti dal rientro negli spogliatoi, nel quale le due squadre vanno sul 44-30 per la Reale Mutua Torino.

Al ritorno in campo, le difese spezzano in maniera continuativa il ritmo degli attacchi, con il cuscinetto fra le due squadre a restare sostanzialmente lo stesso e Guariglia e Innocenti ad accendersi nel loro duello individuale. Se il primo continua a trovare il canestro in una delle sue migliori prestazioni individuali in carriera, il secondo associa pressione difensiva ai 7 punti consecutivi (tutti i suoi totali) che tengono i nerostellati vicini, fino alla nuova accelerata piemontese che vale il 55-39 a due minuti e mezzo dalla chiusura del terzo quarto. I padroni di casa, con l’inerzia della gara in mano, chiuderanno la terza frazione avanti per 66-43.

La buona partenza di ultimo quarto del locali chiude definitivamente la gara, con i due coach ad alternare i giocatori a disposizione così da dare spazio anche ai ragazzi solitamente meno impiegati; il gap si allarga ulteriormente, con Guariglia e Nazione su tutti ad arrotondare le proprie cifre sul tabellino. Il match si chiude sul 86-59 per Torino.

Real Mutua Torino – Stella Azzurra Roma 86-59

Real Mutua Torino:

Mayfield 9, Fea, Vencato 8, Ruà, Taflaj 2, Schina 10, Jackson 13, Poser 9, Guariglia 25, De Vico 8, Dalle Ave, Pepe 2

All. Ciani

Ass. All. Iacozza, Siragusa

Stella Azzurra Roma:

Wilson 13, Visintin 7, Chiumenti 6, Giachetti 2, Rullo, Nikolic 5, Fresno, Innocenti 7, Nazione 14, Ferrara 4, Salvioni 1, Mabor

All. Bechi

Ass. All. Micheletto