Jacopo Giachetti

Si chiude il girone giallo della Supercoppa LNP 2022 per la Stella Azzurra Roma

Secondo match in stagione per la Stella Azzurra Roma, nella trasferta in Sicilia per affrontare la Fortitudo Agrigento con in palio il passaggio del turno nella Supercoppa LNP; il risultato della gara però non permette a nessuna delle due squadre di conquistare il vertice del girone.

A rompere il ghiaccio sono i padroni di casa, con due liberi di Marfo, seguiti da 4 punti consecutivi dell’ex Grande intervallati dall’appoggio di Rullo per il 6-2 dopo due minuti e mezzo di gioco.Wilson, Rullo, Innocenti e Nazione firmano il break di 0-8 per i nerostellati, interrotto dalla tripla di Grande, dalla schiacciata di Marfo e dagli appoggi di Ambrosin e ancora Grande per il 15-10 a metà prima frazione di una gara dall’inizio frizzante. Con Chiarastella e uno scatenato Grande i siciliani vanno sul +9, toccando il +10 con cui concludono il primo quarto avanti per 22-12 con la tripla di Chiarastella dopo i due liberi di Visintin.

Dopo l’appoggio di Cuffaro, è Giachetti a rimettere punti a tabellone con una tripla per la Stella Azzurra Roma, a cui aggiunge un floater di seguito alla tripla di Costi per il 27-17 dopo tre minuti e mezzo del secondo quarto. Con la stanchezza di questo primo periodo di stagione a farsi sentire, le percentuali dei padroni di casa si abbassano e i capitolini mettono più energia con la propria rotazione per riavvicinarsi: Innocenti, Wilson e Chiumenti permettono di rosicchiare lo svantaggio ospite, prima del gioco da tre punti di Rullo che fissa il punteggio sul 31-26 a tre minuti dall’intervallo. Nuovo break degli agrigentini di 9-0 per riportare lo scarto in doppia cifra, con Wilson a realizzare per i laziali nell’ultima azione di una prima metà gara che si chiude sul 40-28 per i locali.

Grande rientra in campo con la stessa verve di inizio gara, portando con una tripla nella prima azione del terzo quarto la distanza fra le due squadre a 15 punti. I padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore, alla ricerca del +26 che consentirebbe loro di avanzare al turno successivo in Supercoppa; la Stella Azzurra Roma fa i conti inoltre con minori forze visto l’impegno in una lunga trasferta tre giorni dopo lo scorso match. Con la tripla di Giachetti, che prova a scuotere i suoi, la terza frazione si chiude sul 61-44.

Lo stesso Giachetti (miglior realizzatore nerostellato, a 15 punti) in apertura di ultimo quarto va di nuovo a segno, portando i ragazzi di coach Bechi ad una reazione che permette di rosicchiare qualche punto allo svantaggio, con un Innocenti particolarmente attivo a sporcare le linee di passaggio avversarie nella metà campo difensiva. Ancora Grande, con una tripla dall’angolo, spegne le velleità di rimonta di una Stella Azzurra Roma che però resta combattiva fino al termine, proseguendo nel suo avvicinamento al punteggio dei siciliani; con Innocenti che resta sugli scudi, i capitolini chiudono il match sconfitti di soli 4 punti, per 75-71, con un tentativo nelle ultime battute quasi completato di rimonta, a testimonianza del carattere del gruppo.

Moncada Energy Agrigento – Stella Azzurra Roma 75-71

Moncada Energy Agrigento:

Marfo 11, Francis 8, Mayer n.e., Peterson, Bellavia 4, Chiarastella 6, Costi 11, Cuffaro 2, Fernandez F., Grande 26, Ambrosin 7, Fernandez T.

All. Cagnardi
Ass. All. Cardelli

Stella Azzurra Roma:

Wilson 12, Visintin 4, Chiumenti 3, Giachetti 15, Rullo 7, Fresno 2, Nikolic 5, Innocenti 13, Nazione 2, Ferrara 2, Salvioni 6, Mabor

All. Bechi
Ass. All. Micheletto