Duane Wilson

Termina la Supercoppa LNP 2022 per la Stella Azzurra Roma

Dopo la qualificazione arrivata per la prima volta nella storia della società, si chiude ai quarti di finale la Supercoppa LNP 2022 per la Stella Azzurra Roma, sconfitta in casa di una delle migliori formazioni del campionato con uno scarto aumentato solo nelle battute finali di una partita ben giocata.

Nel primo quarto parte forte la Stella Azzurra Roma, che dopo le prime battute non mostra timori reverenziali e trova ottime soluzioni offensive, colpendo ripetutamente dall’arco e contrapponendo fisicità in difesa: aumenta pian piano il proprio vantaggio portandosi fino al +9 (12-21), grazie alla tripla di Innocenti, col distacco ad assottigliarsi sul +6 con la conclusione da 3 punti di Mian che fissa il punteggio della prima frazione sul 15-21.

Le ampie rotazioni dei padroni di casa permettono un controbreak che, con il canestro di Pellegrino, permettono a Udine di portarsi avanti sul punteggio, sul 24-23, prima del testa a testa fra i due playmaker: Sherrill spinge la formazione di coach Boniciolli sul +7 (30-23), Giachetti permette ai capitolini di coach Bechi di restare in scia, firmando anche la tripla del 37-34 prima dei liberi in chiusura di quarto ancora di Sherrill che mandano le due squadre negli spogliatoi sul 39-34 per i locali.

Al rientro in campo, i locali si dimostrano più freschi: le rotazioni più lunghe e il fattore casa si fanno sentire, con un 10-0 di parziale che fissa un distacco in doppia cifra fra le due squadre. La Stella Azzurra Roma comunque non molla, e lo scarto resta tale nel corso di un tira e molla durato tutta la terza frazione, con i padroni di casa a provare l’allungo guidati da Mian e gli ospiti a trovare sempre una reazione, con Wilson, Nazione e Innocenti sugli scudi. Il terzo quarto si chiude sul 61-50 per Udine.

I ragazzi di coach Boniciolli provano a dare un’altra spallata alla gara nell’ultimo quarto, toccando anche il +17 (74-57) a metà frazione; pur senza invertire l’inerzia generale, la Stella Azzurra Roma trova un’altra reazione riportandosi più vicina nel punteggio, prima delle triple di Mian e Mussini a spegnere le velleità capitoline di prosecuzione del percorso in una competizione che comunque ha regalato spunti positivi a coach Bechi.

APU OWW Udine – Stella Azzurra Roma 80-65

APU OWW Udine:

Antonutti 11, Cusin, Pellegrino 9, Mian 14, Esposito, Nobile 7, Mussini 11, Palumbo 3, Gaspardo 8, Fantoma, Sherrill 17

All. Boniciolli

Ass. All. Finetti, Grazzini

Stella Azzurra Roma:

Wilson 15, Pugliatti, Chiumenti 7, Giachetti 11, Rullo, Nikolic 5, Innocenti 10, Nazione 11, Ferrara 6, Salvioni, Mabor, Fresno

All. Bechi

Ass. All. Micheletto